La Corte Suprema messicana ha depenalizzato l'uso ricreativo della cannabis per gli adulti. Dopo che un disegno di legge per legalizzare l'uso della marijuana non è passato al congresso del paese, la corte suprema della nazione nordamericana si è pronunciata a favore della legalizzazione.

I rappresentanti delle ONG che sostengono la legalizzazione della marijuana sono tuttavia cauti su questa decisione. Fino a quando il Congresso non aprirà l'iniziativa di legalizzazione, le cose non cambieranno.

Arturo Zaldivar, presidente del tribunale, ha descritto lunedì come una giornata storica per i diritti umani. Otto degli 11 giudici hanno votato per la depenalizzazione.

Secondo El Pais, il quotidiano spagnolo, la decisione del tribunale di lunedì è una dichiarazione generale che alcune leggi relative alla vendita, all'uso e all'acquisto di marijuana sono incostituzionali.

Il giornale ha affermato che queste aree erano già incostituzionali e che il Congresso era tenuto a rimuoverle o modificarle.

Secondo l'agenzia di stampa AFP, il Congresso ha avuto tempo dalla Corte Suprema fino al 31 aprile per approvare la legge, ma non ha avuto successo.

Sebbene la Camera dei Comuni lo abbia approvato a marzo, il Senato deve ancora approvare il provvedimento. La maggioranza dei senatori ha votato a favore del disegno di legge, ma il Senato ha votato contro.

El Pais sostiene che la dichiarazione generale contro l'incostituzionalità sia stata invocata in Messico solo una volta.

Secondo i giornali spagnoli, la decisione del tribunale chiede sostanzialmente al Ministero della Salute del paese di consentire l'uso ricreativo della marijuana da parte degli adulti. Le autorità federali devono fornire indicazioni sull'approvvigionamento e l'uso corretti della marijuana nei luoghi pubblici.

La nuova legge non depenalizza la produzione o la distribuzione

Tuttavia, le persone che stanno conducendo una campagna per la legittimità credono che la decisione della Corte Suprema abbia lasciato i consumatori di cannabis alle prese con una serie di incertezze.

Messico Unido Contra la Delincuencia, Messico United Against Delinquinncy, o semplicemente MUCD, spiega che la decisione non depenalizza direttamente alcuna attività necessaria per il successo del commercio della sostanza. Ciò include la produzione, il trasporto, la vendita e anche semplicemente il possesso di marijuana.

Fattoria di cannabis in Messico

L'organizzazione ha affermato che la decisione lascerà un "vuoto legale per l'uso, l'allevamento e la distribuzione". Per risolvere la questione, chiedono al Congresso di approvare la legislazione necessaria.

Jorge Hernandez Tinajero è membro dell'Asociacion Mexicana de Estudios Sobre Cannabis e attivista per la legalizzazione. Era scettico sull'annuncio della corte.

Ha detto che "non osano andare oltre" e ha sottolineato che i consumatori di marijuana devono ancora affrontare barriere legali quando si tratta di possesso.

La decisione avrà una conseguenza: i consumatori di marijuana ricreativa potranno ora ottenere una licenza da Cofepris, la Commissione federale per la protezione contro il rischio sanitario. Lo ha detto all'AFP Adriana Muro di Elementa, direttrice dell'organizzazione per i diritti umani. Muro sostiene che Cofepris abbia rifiutato questi permessi in passato.

Ha aggiunto che il permesso deve essere concesso automaticamente.

Solo una manciata di paesi ha legalizzato l'uso ricreativo

Nel giugno 2017, il Messico ha depenalizzato l'uso di cannabis; legislazione adottata da altri paesi.

Il Messico si unirà solo a pochi altri paesi che hanno legalizzato l'uso di marijuana ricreativa, se il disegno di legge sarà approvato dal Congresso. Solo una manciata di paesi e regioni ha legalizzato la cannabis per uso ricreativo. Il Messico si unisce a Uruguay, Canada, Sudafrica e Gerogia. Tuttavia, ne seguiranno sicuramente altri nei prossimi anni, poiché l'atteggiamento globale nei confronti della sostanza sta subendo un drastico cambiamento.

Paesi in cui la cannabis è legale

Gli esperti ritengono che il Messico con la sua popolazione di 126 milioni potrebbe essere un mercato di cannabis da miliardi di dollari.

Parte dello sforzo di legalizzazione è ridurre la violenza legata alla droga. Il crimine delle bande che uccide migliaia di persone in Messico ogni anno è pesantemente finanziato dal traffico illegale di droga. La cannabis costituisce una grande parte del reddito del cartello. Dal 2006, quando il governo del Messico ha inviato un esercito per combattere i cartelli della droga, più di 300,000 persone sono state uccise negli sforzi del paese per combattere i cartelli.

Le autorità messicane hanno sequestrato 244 tonnellate di marijuana solo l'anno scorso. Il valore di strada di questa cannabis supera i 2 miliardi di dollari negli Stati Uniti.

Facebook Comments

Pubblicato da Dennis Bremen

32 anni e lavora come consulente aziendale per più aziende in Germania e in Europa. Cresciuto e nato in una fattoria di canapa e oltre 10 anni di esperienza nel mercato della cannabis.

Lascia un commento