Il tribunale più alto in Svezia ha valutato il cibo della pubblicazione, e anche il beniamino del mercato svizzero, la conversazione sul CBD. Inoltre, lo ha fatto con una mossa che sembra predeterminata per spingere la discussione sui nuovi alimenti fino ad ora crescente in tutta l'UE. E, naturalmente, con ciò che rappresenta la cannabis "narcotica".

Vale a dire, la più alta corte svedese ha dominato a giugno che l'olio di CBD con una certa concentrazione di THC rientra nella giurisdizione dei narcotici.

Sembra confuso?

Beyond The Lingo e Legal Mumbo Jumbo

Se una persona segue la logica, ce n'è una nascosta nella polpetta di una formulazione legale prudente. Ecco una traduzione, anche più o meno di quanto previsto dal tribunale.

Il primo è che gli svedesi, insieme agli italiani (e anticipano che questo atteggiamento si rispecchi in giro per l'Europa) accettano che il cannabidiolo quando proviene dalla canapa, o anche l'olio di CBD derivato dalla stessa, in genere, sia escluso dalla definizione di cannabis ( come narcotico). Pertanto non è un farmaco narcotico.

Bandiere Di Italia E Svezia Dipinte Sul Muro Incrinato Foto Royalty Free, Immagini, Immagini E Archivi Fotografici. ID Immagine: 56853180

Tuttavia, come affermato dal tribunale, le definizioni sciolte di esattamente cosa sia "petrolio CBD" sia legalmente che sul mercato, non vengono più utilizzate se la pianta è stata convertita in un preparato contenente THC. Questa è una ripresa chiara lungo tutto l'arco di questo movimento "Cannabis Lite" che è stato popolare in tutto il continente per circa un anno e contiene alcune aree completamente elettrificate (vedi non solo la Svizzera ma il Regno Unito e la Spagna).

Si è aggiunto ai test altissimi del settore della cannabis (o anche della parte CBD di esso) in alcune previsioni del settore, scenari rosei e dichiarazioni previsionali.

Tuttavia, in un cenno alla realtà, il tribunale ha anche riconosciuto che esiste un'esenzione per tracce di CBD negli attuali quadri, sebbene sia indeterminata. In altre parole, questa è una mossa per costringere le autorità a determinare quali tracce di THC sono consentite. E inoltre, per forzare la regolamentazione e le licenze di questa industria finora piuttosto a ruota libera che si aspettava, come l'Olanda, di affermarsi negli spazi grigi che coinvolgono lo schema normativo dell'Europa.

Solo alcuni dei numerosi prodotti CBD disponibili oggi sul mercato.
Niente da fare. Ma vedi anche Italia, Austria e Germania.

Per le persone che ancora nutrivano un vago sogno di fiducia sul fatto che l'intera questione stava per scomparire, o che sono state spazzate via dalla mania anti-normativa Brexit (dal caso britannico), ripensaci.

Nella situazione svedese, simile al cappero CBD, l'individuo al centro del caso giudiziario era un ragazzo che è sfuggito a una piccola accusa di droga per possesso di olio di CBD. D'altra parte, il concetto è chiaro: la distribuzione su larga scala di olio di CBD con quantità "indeterminabili" di THC (praticamente tutto sul mercato fino a quando non vengono messe le regole), sta corteggiando un'accusa di droga.

Cerca presto le definizioni delle licenze.

Gran parte di questo dibattito è coinvolto anche in problemi più grandi, vale a dire l'etichettatura. Gli inglesi, ad esempio, hanno visto solo i richiami in alcuni dei più grandi supermercati della nazione a causa dello stesso. È un argomento caldo in molti posti.

La disposizione del cannabidiolo (CBD), una delle 400 sostanze chimiche attive presenti nella cannabis.
Gli europei, in generale, e questo comprende anche gli inglesi, di solito sono anche inorriditi dal modo in cui gli americani in particolare consumano cibo e altri beni esposti a sostanze che sanno essere tossiche. Tuttavia, il pollo al cloro comune è negli Stati Uniti, a titolo di esempio, questa è una discussione tossica per tutti gli europei, inclusi gli inglesi, anche per qualsiasi cosa trattata chimicamente.

Inoltre, questa è una manifestazione dello stile di vita molto "più verde" che gli europei sperano di condurre (anche con eccentrici grossolani come i "fatberg" nei recessi vittoriani delle fogne di Londra). Anche se non ci sono ancora riusciti, qui. La negazione del cambiamento climatico, in particolare nell'Europa per lo più senza condizionatori d'aria, e specialmente quest'estate, è un concetto davvero raro.

La questione dei nuovi alimenti in cui colpisce con la cannabis, in altre parole, è riapparsa in Svezia. E data la sua vicinanza non solo a recenti decisioni legali sulla stessa cosa, specialmente da parte dei loro vicini, se non sul calendario, l'azienda e la maggior parte di coloro che sperano di tracciare le sue proiezioni se non di navigare con successo nei suoi capricci economici, devono essere consapevoli se non regolare così.

Facebook Comments

Lascia un commento