Uno spray orale alla cannabis può fornire un vero beneficio a chi soffre di cancro al cervello. Questo suona inverosimile? La cannabis è spesso glorificata come una sorta di sostanza miracolosa con applicazioni e potenzialità illimitate. Quindi questa è un'altra congettura selvaggia degli appassionati di cannabis? In uno studio britannico, gli scienziati stanno esaminando per la prima volta se gli spray a base di cannabis possono essere usati per trattare i tumori cerebrali. E questo primo studio al mondo ha effettivamente prodotto risultati promettenti.

Ogni anno in Inghilterra, il glioblastoma, la variante più aggressiva del cancro al cervello, viene diagnosticato in più di 2200 persone. Nonostante tutti i tentativi medici, quasi sempre ritorna. Nessuna quantità di terapia e chirurgia impedisce costantemente che ritorni. Dalla diagnosi iniziale, si prevede generalmente che i pazienti vivano meno di 18 mesi. Per questo motivo c'è un grande interesse nel trovare nuovi trattamenti alternativi. Poiché ci sono prove che suggeriscono che la cannabis ha proprietà anticancerogene, c'è del potenziale nell'esplorare questa strada.

Ricerca e finanziamento

I ricercatori testeranno l'aggiunta del Sativex di GW Pharma a un farmaco chemioterapico attualmente in uso chiamato temozolomide, per vedere come potrebbe aiutare a curare i pazienti affetti da glioblastoma recidivante. Valuteranno il suo potenziale per prolungare la vita di migliaia di persone.

Dopo un calo del 25% delle entrate dovuto al Covid-19, l'ente benefico ha dovuto sospendere il suo regolare programma di borse di ricerca. Brain Tumor Charity ha lanciato un appello per raccogliere £ 450,000 (€ 530,000 o $ 630,000), per coprire questi costi.

L'Università di Leeds ha finanziato lo studio e un team di ricercatori lo sta guidando. La ricerca è stata coordinata dalla Cancer Research UK Clinical Trials Unit di Birmingham.

Gli esperti sperano che il Sativex venga aggiunto al NHS come opzione di trattamento per i pazienti con glioblastoma se lo studio avrà successo.

Nuove strade aperte per il trattamento del tumore al cervello

Sativex, uno spray orale, contiene il composto psicoattivo tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD). È uno dei tre farmaci a base di cannabis attualmente utilizzati dal servizio sanitario nazionale del Regno Unito, o servizio sanitario nazionale. Il farmaco sta già vedendo l'uso nel trattamento della sclerosi multipla.

Uno studio preliminare su 27 pazienti con glioblastoma ha mostrato risultati promettenti. Tuttavia, sono in atto piani per reclutare più di 300 pazienti nel Regno Unito per un progetto di ricerca più ampio. Il servizio sanitario e gli enti di beneficenza per il cancro si sono uniti per trovare un modo per sostenere i tumori al cervello. Se il finanziamento di Fase II è disponibile, lo studio coinvolgerà 15 ospedali del SSN.

Il dottor David Jenkinson, amministratore delegato ad interim dell'ente benefico, ha dichiarato di sperare che il processo apra le porte a un'ancora di salvezza tanto attesa per i pazienti con glioblastoma. Potrebbe dare loro un prezioso tempo in più per vivere e creare ricordi con i propri cari.

Facebook Comments